WEB MARKETING TURISTICO PER IL SETTORE DELL’ACCOGLIENZA E RICEZIONE

Il web business al servizio del turismo

I dati sul turismo elaborati da UNWTO World Tourism Barometer dicono che nel 2015 gli arrivi di turisti stranieri in Italia sono stati 50,7 milioni. Nello stesso anno, gli introiti registrati dall’intero settore sono stati di 39,4 miliardi di dollari. Pur trattandosi di cifre notevoli, gli operatori del turismo sanno che c’è da migliorare. Il web è una delle leve con cui sollevare la redditività del turismo in Italia.

Il comparto turistico incide per il 10,2% sul PIL nazionale e il Veneto è la prima regione per numero di arrivi e di presenze di turisti stranieri in Italia. Tralasciando qui ciò che si può fare a livello politico per la promozione dell’Italia come meta turistica, ci concentreremo invece sui vantaggi che anche le più piccole aziende del turismo possono ottenere da un uso strategico e ragionato dei servizi web.
Una presenza nel web forte e curata permette, innanzitutto, di evitare l’intermediazione delle grandi piattaforme di prenotazione online, come Booking.com. È sufficiente avere un buon sito aziendale, seguirlo costantemente e farlo indicizzare nelle directory dedicate alle strutture ricettive. In questo modo anche il piccolo bed & breakfast o la casa per ferie possono farsi raggiungere direttamente da chi sta cercando una sistemazione in una data zona d’Italia. I contatti diretti permettono di non pagare alcuna commissione agli intermediari e nel tempo ripagano ampiamente l’investimento per il sito web e la sua ottimizzazione.
Avere un buon sito, fruibile da tutti i dispositivi e ottimizzato per i motori di ricerca, è indispensabile non solo per le attività ricettive, ma in generale per tutti i soggetti che offrono servizi legati ai vari tipi di turismo. Agriturismi e campeggi, così come operatori del turismo sportivo e del turismo congressuale, giusto per fare qualche esempio, possono promuoversi con efficacia nel web con budget minimi rispetto a quelli necessari per la promozione sui mezzi tradizionali, come la televisione, la radio o la stampa.
Essere online, tuttavia, non significata automaticamente avere un sito web. È possibile infatti comparire fra i risultati dei motori di ricerca anche avendo soltanto una scheda legata alla propria attività. Questa è forse la soluzione più indicata per le aziende individuali o familiari che lavorano indirettamente nel campo turistico, come per esempio le attività della ristorazione in tutte le sue forme, dalla locanda al rifugio alpino, passando per i take away dei centri urbani.
Sono numerosi, in conclusione, i servizi offerti dal web alle aziende del turismo, e stilare con professionalità un piano di web marketing è indispensabile per scegliere i più adatti alle esigenze aziendali. Nello specifico, vi proponiamo la soluzione per la popolarità su web come l’iscrizione e directory tematiche, di settore come quelle sul TURISMO e generiche.

FONTE IMMAGINE DI COPERTINA: http://spaintrips.org/brake-to-mass-tourism-italy-limited-visitors-to-cinque-terre/2596

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *